A NATALE PUOI

Wham-Last-Christmas-820x250

Ce l’avete presente vero quel video degli Wham Last Christmas che abbiamo visto centinaia di volte con George Michael che ha tante meches in testa quanti aghi sull’abete che gli amici decorano nella grande sala della villa piantata in mezzo al nulla e ricoperta di neve ma neanche un cancello per entrare si scavalca lo steccato come le caprette.

Ce l’avete presente vero i capelli della Ex che guarda George di sottecchi mentre lui le fa cadere un trancio di decorazioni sui ricci permanentati e tagliati a carré né lungo né corto, quella mezza via che la fa sembrare un cocker e che portavano tre ragazze su cinque quando c’era Ronald Reagan presidente degli USA, quello sì che ti spezzava in due altro che Trump.

Ce l’avete presente vero il tavolo imbandito pieno di buontemponi che poi sono i suonatori e i tecnici del service raccolti lì per lì a fare le comparse nel video, tutti con quelle giacche larghe e lunghe da profughi che si tirano le palle di neve come se non ci fosse un domani ( e in effetti i domani da lì in poi scarseggiarono ), mentre George fa il pippio oltre lo steccato e non partecipa ai giochi di gruppo perché sta cercando una lente a contatto che gli è caduta nella neve mentre si riattaccava una ciglia finta.

Ce l’avete presente vero al cenone Lei, quella stronza con il carré né lungo né corto che gli ha spezzato il cuore a George, che si accarezza voluttuosamente la spilla di strass a forma di fiore appuntata al risvolto della giacca oversize che poi è un regalo di George e lei se la struscia e gli fa il like col dito e un sorrisetto ma che cazzo vuole, questa smilza, non si sa.

Ce l’avete presente vero George con lo sguardo perso nel fuoco del camino acceso mentre ripensa a loro due che si corrono dietro e cadono nella neve e lui le dice all’orecchio una cosa da morire dal ridere e lei ribalta la testa all’indietro e mostra la giugulare che meriterebbe un taglio netto alla gola e a quello stupido carré né lungo né corto per tutto il male che gli ha fatto al povero George, anzi potrebbe proprio appuntarsela direttamente sulla pelle del collo quella spilla di merda, và.

Ce l’avete presente vero quando tutti quanti insieme nei loro impossibili cappottini lunghi dai mille colori, con quelle borsine a mano che adesso non ci metteresti dentro il pattume, tornano a valle mentre continua a nevicare senza tregua e neanche un allarme meteo e finisce che escono tutti dalla seggiovia felici e contenti, George abbracciato alla sua nuova orrenda morosa platinata e con gli occhiali da sole alla Elton John e alla fine esce fuori in sovraimpressione la scritta Merry Christmas and Thank you, ma thank you de ché

Ecco, se ce l’avete presente non c’è bisogno di guardarlo un’altra volta.

Ma se proprio non riuscite a resistere…

2 pensieri su “A NATALE PUOI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...