Istruzione superiore, ricerca e innovazione: cosa indossare?

Photo by Victor Garcia on Unsplashvictor-garcia-605537-unsplash

Sei un’insegnante alle medie o all’università? Ti hanno appena offerto un posto al CNR o alla Biblioteca Vaticana? A venticinque anni sei già ricercatrice alla Facoltà di matematica della Normale di Pisa? Sei un medico, non importa la specializzazione? Il tuo cervello ha decisamente più appeal delle tue tette?

Probabilmente sei molto intelligente ma il tuo budget è limitato perché:

  1. Sei single
  2. Sei single con uno o più figli a carico
  3. Sei separata
  4. Sei separata con uno o più figli a carico
  5. Hai un marito e almeno due figli
  6. Hai il vizio del gioco

Dimentica i brand e scegli un piccolo negozio del centro dove la commessa è molto paziente, non troppo chiacchierona o tendente alla malinconia. Chi ti vende i vestiti deve essere capace di empatia, perché dovrà aiutarti a scegliere abiti che ti donano nel minor tempo possibile e senza cercare di rifilarti inutili accessori che non indosserai MAI.

Ricorda che quello che compri ti accompagnerà dal primo mattino alla sera inoltrata e che dovrai aggiungere circa dieci euro per ogni passaggio in tintoria.

Detto questo, andiamo a elencare senza indugio i must have della ricercatrice/dirigente/manager/executive/strategic/masterandcommander

  • scarpe piatte stringate o inglesine nere (da evitare oro, argento o bronzo, non siete da podio)
  • camicia bianca manica lunga (da preferire i tessuti che non sgualciscono, di solito costano anche meno)
  • un paio di jeans che vi facciano davvero un bel culo. Impresa difficile, non perché non abbiate un bel culo, ma perché il jeans è un tessuto complicato che si adatta male al corpo femminile. Non demordete, si-può-fare, magari spendendo un po’ di più.
  • blusa manica lunga morbida con frange, frappe, nastri, fantasie e scollo a piacere. Evitate i fiorellini, non stanno bene a nessuna che abbia compiuto undici anni.
  • pantaloni neri o gonna lunga nera. Il nero è comodo, ma lontano dal viso, per carità, a meno che non siate rosse di capelli.
  • giacca che non vi faccia sembrare il tenente Hartman e non vi faccia sudare come maratoneti. Ce ne sono di fantastiche in maglina, colori vari.
  • un bel completo intimo. Se vi sentite sexy sarete più determinate.
  • giubbotto di pelle (rosso, nero, blu, no marrone, effetto easy rider)
  • una collezione di sciarpe vivaci, a gusto personale. Potete comprarne una ogni volta che vi sentite giù. Con poca spesa ravvivano qualunque maglietta triste.
  • se portate gli occhiali scegliete con cura la montatura, intonata ai vostri occhi, e soprattutto adatta al vostro stile.
  • un abito fashion, cazzo, ce lo possiamo permettere? Se va il maculato, macchie, se va il rigato, righe, se va l’hippy, frange, se va il rosso Ferrari, rouge, se vanno i pois, palle, se va il nero, basta così, abbiamo l’armadio pieno.

#fashionisnotacanyon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...