La prova costume: reloaded

Siamo giunti a metà dell’estate ed è ora di un primo bilancio.

Abbiamo avuto tempo da settembre a maggio per prepararci a questa nuova estate, e attraversato alcune tappe importanti, tra cui Natale, Pasqua e Carnevale, oltre ad altre occasioni di abbuffate rituali o occasionali, seguite dai soliti, immancabili, sensi di colpa. La primavera ci ha illusi, con le sue temperature rigide e i deliziosi pomeriggi trascorsi con una copertina e il gatto sulle ginocchia. Ormai felpe e pantaloni lunghi che occultavano le pance adipose e le gambe cellulitiche sono un lontano ricordo e le temperature subtrobicali ci inducono a strapparci anche i costosi gel semipermanenti dalle unghie perchè fanno caldo, figuriamoci i jeans. I risultati degli scrutini di giugno sono noti a tutti e ci divono in tre gruppi: i bocciati, i promossi e i rimandati a settembre.

I BOCCIATI

I bocciati alla Prova Costume appartengono a diverse categorie, che corrispondono ad altrettanti motivi di insufficienza: troppe assenze, troppi debiti e cattiva condotta. I Bocciati alla PC sono quelli che si sottraggono, coloro che dicono di amare la montagna e i ghiacciai e d’estate si nascondono nei boschi. Costoro sono allergici al cloro delle piscine e al sale in mare e il costume non lo indossano proprio. Sono gli Assenti.

Alla PC risultano respinti tutti gli insufficienti. Non avete mai fatto i compiti? Vi siete rimpinzati di panettone e pandoro a Natale, di dolci di Carnevale e apprezzate l’aperitivo soprattutto per il buffet? Va da sè che la prova non è superata e avete perso l’anno! E’ inutile piangere sul sugo di carne versato, sulla besciamella doppio burro, sulle polpette e le patatine fritte: è tardi, bisognava pensarci a gennaio quando si poteva ancora recuperare. Non è il caso ora di andare a correre sotto il sole e farvi venire un infarto, il Dio delle Diete non conosce pietà. La bocciatura è arrivata perchè non vi siete impegnati e visto che non avete i requisiti c’è poco da recriminare. State sereni e abbondate pure con gli aperitivi, anche se non c’è un cazzo da festeggiare.

I RIMANDATI

Non festeggiate neanche se siete stati rimandati, anzi siete nei guai. Sapete già che sarà un’estate di merda, a dieta stretta nella speranza di saldare il vostro debito con la società del Magro Fratello. Non guardate torvi quelle belle personcine secche come i chiodi che infestano il vostro orizzonte balneare indossando abiti di maglia a righe orizzontali, uscite direttamente dai vostri incubi. Datevi degli obiettivi minimi: invece di tre calici di vino al giorno, uno barra due; le patatine sono Satana, le arachidi l’Anticristo. Espiate i vostri peccati comprando confezioni di farro e immaginatevi a dieta come il canarino della Nonna, una vita a miglio e pezzettini di carta per dessert. Fanculo, ordinate un Mojito? Poi non dite che non siete stati avvertiti.

I PROMOSSI

Devo proprio dilungarmi a descrivere la vita grama e insulsa dei pancia piattisti? Non c’è nessun orgoglio nella magrezza, nessuna virtù. Sono nati così: fortunati! Hanno un Indice di Massa Corporea pari o inferiore a 17, capirai. Cosa sono quegli ombelichi raso anche, quelle gambette ossute? Un regalo della natura, pura genetica, senza alcun merito. Parliamone, anzi no, che mi viene la fame nervosa. Meglio tacere.

Nella foto: i miei neuroni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...