Farsi un viaggio

A quei tempi lavoravo in una libreria.

I librai tendono a dividersi in due categorie: i depressi e gli schizzati. In quel periodo ero depressa, ma data la mia natura bipolare non ne facevo un dramma. La verità è che spesso mi annoiavo, soprattutto nella fase maniacale. Quello del libraio è un mestiere tranquillo, se non ti importa veramente di vendere libri, si capisce.

Continua a leggere

RITUALE PER IL COMPLEANNO

☽ Se fossi una Strega ☾

Il compleanno non solo è una bellissima opportunità per festeggiare con amici e parenti il giorno della propria nascita scartando montagne di regali e soffiando su una torta piena di candeline accompagnata da sorrisi ed applausi, ma può essere visto come un’occasione per ‘’tirare le somme’’ dell’anno appena trascorso.
Possiamo quindi meditare su cosa abbiamo fatto e cosa abbiamo raccolto durante quest’anno, se siamo diventati più maturi interiormente, se siamo cresciuti spiritualmente, se desideriamo aspirare a qualcos’altro, se vogliamo migliorare in qualcosa e in tutto questo possiamo anche celebrare noi stessi, la nostra persona e il nostro spirito!
Parlando con un mio amico, mi sono ricordata di avere un bellissimo libro di Diane Ahlquist ‘’Moon Spells’’ che suggerisce di poter fare un incantesimo per il proprio compleanno. Io cercherò di tradurvelo e soprattutto di ricrearlo un po’, mettendoci anche del mio. Ovviamente potete riadattarlo e/o cambiarlo a vostra scelta ^_^…

View original post 782 altre parole

Un altro blog

testata1

Un altro blog: ce n’era bisogno? Probabilmente no.
Il web è pieno di blog. Abbondano quelli sul cibo, i fashion blog e i blog sulla gestione della maternità.
I fashion e i food bloggers sono quelli che nell’Antica Roma si consideravano  “ magistri elegantiarum “, cioè coloro che dettano le regole a un uditorio disorientato, perché in fondo siamo quello che mangiamo e quello che indossiamo. Tutti non fanno che ripeterlo. Non mi metto in competizione. Per natura la lotta non mi riesce bene, preferisco stendere un tappetino a terra ed eseguire una posizione capovolta di yoga. Come lo yoga per certi versi, anche un blog rappresenta una sfida con sé stessi e con l’immenso magma ribollente che è il web, che tutto inghiotte, digerisce e rigurgita in modalità imprevedibili.
Stare nella rete con la sola piccola protezione di un blog è  come costruire nel bosco una casetta che il lupo potrebbe facilmente soffiare via. “I tre porcellini” e’ sempre stata una delle mie fiabe preferite: la parabola di tre animaletti pavidi che vincono una guerra impari contro l’immensa potenza della natura selvaggia, e lo fanno tramite l’uso dell’ingegno. Forse è presunzione, o incoscienza, ma ho sempre creduto che l’ingegno e l’ironia mi avrebbero salvata dal lupo. E per ora è andata così.  In questo blog vorrei metterci questi due superpoteri, l’ingegno e l’ironia , per ricordare a me stessa e a chi mi farà l’onore di seguirmi, cosa ci rende simili, e umani. Buona lettura